Il sito è in lavorazione. Ci scusiamo di eventuali inconvenienti.

Le livre italien dans le monde

LivresNon fiction

Beyond aesthetics. Use, abuse and dissonances in African artistic traditions

Beyond aesthetics. Use, abuse and dissonances in African artistic traditions

COSA SIGNIFICA ESPORRE ARTE AFRICANA OGGI? UNA RIFLESSIONE INTIMA SULL’ARTE
E LA LETTERATURA, UNA PRESA DI PAROLA ESSENZIALE E PROFONDA SU CULTURA E
TRADIZIONE, CREATIVITÀ E POTERE

NELL’ESPLORARE TEMI COME QUELLO DELL’IDENTITÀ, DELLA TRADIZIONE E DELL’ORIGINALITÀ, LO SCRITTORE RIVELA COME CURATORI E COLLEZIONISTI DETENGANO IL POTERE DI ALTERARE O ADDIRITTURA REPRIMERE LE TRADIZIONI ARTISTICHE DEL CONTINENTE AFRICANO
Il drammaturgo, poeta, saggista, romanziere e premio Nobel Wole Soyinka è anche un collezionista d’arte di lunga data. Questa raccolta di saggi offre un approfondimento sulle motivazioni del collezionista, nonché uno sguardo altamente personale sulla politica dell’estetica e del collezionismo. Soyinka descrive un mondo di mortali, muse e divinità che conferisce alle opere d’arte storia e significato. Egli considera lo statuto controverso degli oggetti d’arte, denunciando gli sforzi dogmatici, sia coloniali che religiosi, per sopprimere le tradizioni artistiche dell’Africa. Soyinka afferma il potere poetico e provocatorio del collezionismo come rivendicazione di una tradizione e di un’identità. A tratti evocativo e ironico, nelle descrizioni degli incontri con muse e divinità, a tratti politico e teorico, Al di là dell’estetica strappa il sipario sulle collezioni d’arte.

Genre: Essai

Sujet: Art et Histoire de l'Art

Maison d'édition:

JACA BOOK

Année de publication: 2020

Publié en: Milano

Nombre de pages: 204

Prix: 50 €

ISBN: 9788816606111

Droits étrangers: Stefano Miceli (stefano.miceli@jacabook.it)


Beyond aesthetics. Use, abuse and dissonances in African artistic traditions

Wole Soyinka

WOLE SOYINKA (Abeokuta, Nigeria 1934) è uno dei massimi autori africani della contemporaneità. Imprigionato in Nigeria negli anni ’60 a causa del suo impegno politico-civile, nel 1986 ha ricevuto il premio Nobel per la letteratura. A partire dagli anni ’70, Jaca Book ha pubblicato per prima in Italia l’intera sua produzione narrativa, parte di quella teatrale e della memorialistica.

Share: