Il sito è in lavorazione. Ci scusiamo di eventuali inconvenienti.

Le livre italien dans le monde

LibriNon-fiction

Un inverno mai così freddo come nel 1943

Un inverno mai così freddo come nel 1943

Un libro che raccoglie la memoria di migliaia di soldati italiani morti in Russia nel 1943.

Lettere, fotografie e memorie di decine di dispersi, prigionieri o sopravvissuti alla ritirata di Russia. Soldati italiani di tutte le armi, raccontano attraverso gli ultimi ricordi, i giorni tragici del dicembre 1942 e gennaio 1943. L’ARMIR, spazzato via dalle armate sovietiche, si ritira in gran parte disordinatamente attraverso la steppa congelata. A meno quaranta gradi uomini e muli camminano tra una isba e un villaggio, attraverso mitragliamenti aerei, attacchi di carri armati e la morte per sfinimento. Migliaia rimarranno lungo quei sentieri e altre migliaia nei campi di concentramento russi, dove la fame e le malattie uccideranno i più deboli. Tra eroismi, atti di umanità, ma anche gesti di crudeltà inauditi, una generazione scomparirà senza lasciare traccia.In questo libro venticinque testimonianze di coloro che sono partiti per l’inferno del Don.

Genre: Biographie/autobiographie/mémoires

Sujet: Histoire / Philosophie / Religion

Maison d'édition:

Tralerighe libri editore

Année de publication: 2020

Publié en: Lucca

Nombre de pages: 146

Prix: 15

ISBN: 9788832871111


Un inverno mai così freddo come nel 1943

Pino Scaccia

Pino Scaccia è un giornalista italiano. È stato uno degli inviati storici del Tg1 Rai. Ha seguito i più importanti avvenimenti degli ultimi trent’anni: dalla prima guerra del Golfo al conflitto serbo croato, dalla disgregazione dell’ex Unione Sovietica fino alla crisi in Afghanistan, oltre al difficile dopoguerra in Iraq, fino alla rivolta in Libia.Ha vinto il Premio Ilaria Alpi. Il premio Paolo Borsellino.

Share: