Il sito è in lavorazione. Ci scusiamo di eventuali inconvenienti.

Il libro italiano nel mondo

FictionLibri

La città dei vivi

La città dei vivi

Diritti esteri venduti:
Francia (Flammarion), Germania (btb), Olanda (De Bezige Bij), World English rights (Europa Editions), World Spanish rights (Literatura – Random House)

Ebook:
Disponibile

Un romanzo magnetico, che racconta perfettamente il nostro tempo e gli abissi più bui dell’animo umano. Un libro da cui non ci si riesce a staccare fino all’ultima pagina, difficile da dimenticare.

Che volto può assumere, all’inizio del ventunesimo secolo, il Male? Nel marzo 2016, in un anonimo appartamento della periferia romana, due ragazzi di buona famiglia di nome Manuel Foffo eMarco Prato seviziano – senza un vero movente – un ragazzo più giovane, Luca Varani, portandolo a una morte lenta e terribile. Il caso calamita immediatamente l’attenzione dei media e sconvolge nel profondo l’opinione pubblica. Molto presto si scopre che i carnefici conducevano una vita segreta, radicalmente diversa rispetto a quella di cui erano a conoscenza amici e genitori. E sebbene anche il rapporto tra loro e la vittima inizi a essere oggetto di discussione, è la natura del delitto a sollevare le domande più inquietanti. È un caso terribile di violenza gratuita? Gli assassini erano dei sadici? Dei disperati? Erano davvero consapevoli di ciò che stavano facendo? Qualcuno inizia a descrivere l’omicidio come un caso di possessione. Nicola Lagioia si appassiona al caso sin da subito: partecipa al funerale di Varani, incontra i suoi genitori, raccoglie documenti, intervista i protagonisti della vicenda, intrattiene un lungo carteggio con uno degli assassini. Per lui, mettersi sulle tracce del delitto significa anche affrontare una discesa nella notte di Roma, una città invivibile eppure traboccante di vita, presa d’assalto da topi e animali selvatici, stravolta dalla corruzione e dalle inchieste, sconvolta dalle droghe e dalla prostituzione minorile ma al tempo stesso capace di far sentire libero chi ci vive come in nessun altro posto al mondo. Una città in quel momento senza un sindaco, ma con due papi. Il suo è un viaggio che fa emergere il lato oscuro della nostra epoca, in un tempo fatto di aspettative tradite, difficoltà nel diventare adulti, disuguaglianze, vuoti di identità e smarrimento. Nicola Lagioia torna in libreria con una trascinante indagine sulle radici più profonde del Male, ponendosi la domanda più perturbante di tutte: cosa può nascondersi dietro la vita quotidiana delle persone che ci sono vicine e che amiamo?

Genere: Narrativa

Casa editrice:

Einaudi

Anno di pubblicazione: 2020

Luogo di pubblicazione: Italia

Numero di pagine: 472

Prezzo: € 22,00

ISBN: 9788806233334

Diritti stranieri: Valeria Zito

Premi: Premio Leogrande, finalista Premio Lattes Grinzane

Scarica Testo campione Scarica Rassegna stampa

La città dei vivi

Nicola Lagioia

Nicola Lagioia è nato a Bari nel 1973 e vive a Roma. Ha pubblicato Tre sistemi per sbarazzarsi di Tolstoj (senza risparmiare se stessi) (premio Lo Straniero), Occidente per principianti , Riportando tutto a casa (premio Vittorini, premio Volponi, premio Viareggio), La Ferocia (Premio Strega, Premio Mondello). Lagioia scrive per «Repubblica», «Il Venerdì», «Internazionale», «La Stampa». I suoi libri sono tradotti in 15 Paesi.

Altri titoli tradotti dello stesso autore:
La ferocia, Riportando tutto a casa
Share: