Il sito è in lavorazione. Ci scusiamo di eventuali inconvenienti.

Il libro italiano nel mondo

Premi e contributi

MAECI – traduzioni, doppiaggio, fiere

Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale promuove la diffusione di opere editoriali e cinematografiche italiane all’estero attraverso l’erogazione di incentivi alla traduzione e al doppiaggio/sottotitolatura che rappresentano uno strumento strategico per la promozione della lingua e della cultura italiana all’estero.
La Farnesina eroga due tipi di incentivi finanziari:

  • Contributo alla traduzione di un’opera italiana all’estero non ancora pubblicata e per la produzione, il doppiaggio e la sottotitolatura di cortometraggi e lungometraggi e di serie televisive;
  • Premio ad un’opera italiana già tradotta all’estero.

Premi e contributi assegnati


MIBACT – Ministero per i beni e le attività culturali

La Circolare n. 1 del 27 gennaio 2021 che regolamenta l’accesso ai Premi Nazionali per la Traduzione e che sostituisce la precedente Circolare n. 9 del 14 marzo 2011.

Le istanze potranno essere presentate esclusivamente in formato digitale tramite l’apposito applicativo telematico accessibile dal 1 marzo – ore 15:00 (ora locale) al 31 marzo – ore 17:00 (ora locale) al seguente link:
https://www.librari.beniculturali.it/it/contributi/premi-nazionali-per-la-traduzione/Sportello-domande/ ​

I “Premi Nazionali per la Traduzione”, conferiti dalla Direzione generale biblioteche e diritto d’autore, rappresentano un riconoscimento dello Stato a quanti si sono impegnati nella traduzione, attività insostituibile nel dialogo tra culture diverse.

I Premi si configurano, oltre che come segnalazione di un lavoro di intermediazione culturale ai suoi livelli di eccellenza, anche come osservatorio privilegiato e centro di riflessione sul concetto stesso di traduzione inteso nel suo senso più ampio e interdisciplinare, e si inquadrano in un variegato ed organico complesso di iniziative con le quali si vuole riaffermare il riconoscimento del valore sostanziale del ruolo della traduzione, nella consapevolezza dell’assoluta rilevanza che le attività traduttorie assumono nel contesto internazionale.

I Premi, istituiti con D.M. 4 febbraio 1988 e s.m. (D.M. 4 gennaio 1990D.M. 16 ottobre 1991 e D.M. 13 aprile 1994), vengono conferiti annualmente dalla Direzione generale biblioteche e diritto d’autore in base alla valutazione operata da una Commissione di esperti nominata con decreto ministeriale. Ne sono destinatari traduttori ed editori, italiani e stranieri, che abbiano contribuito alla diffusione della cultura italiana all’estero e della cultura straniera nel nostro Paese.

I premiati ricevono, nel corso di una cerimonia che si tiene annualmente presso una delle sedi storiche del Ministero, una pergamena celebrativa insieme ad un contributo economico (variabile a seconda della disponibilità di bilancio).


Progetti per la circolazione di opere letterarie europee

Bando – Circolazione delle opere letterarie europee – 01 marzo 2022

Scadenza per la presentazione: 31 maggio 2022

Attuale invito a presentare proposte: Circulation of European literary works – CREA-CULT-2022-LIT

EUROPE CREATIVE sostiene progetti di traduzione, pubblicazione, promozione e diffusione di opere letterarie di narrativa (tutti i generi, compresa la letteratura per l’infanzia, il teatro, la poesia, i fumetti, ecc.), nonché attività che aiutano a vendere i diritti di traduzione in Europa e oltre.

Con un budget di 5 milioni di euro nel 2022, questo bando sostiene progetti di traduzione tra una o più strutture pubbliche e/o private con competenze nel campo del libro. Questa azione mira a tradurre, pubblicare, distribuire e promuovere le opere di narrativa ammissibili al fine di rafforzare la circolazione transnazionale e la diversità delle opere letterarie europee (incoraggiando le traduzioni dalle lingue meno utilizzate), di raggiungere nuovi pubblici, di rafforzare la competitività del settore del libro, di incoraggiare la cooperazione all’interno della catena del libro (autori, traduttori, editori, distributori, librai, biblioteche, festival ed eventi letterari, ecc.), di valorizzare la professione della traduzione e di contribuire alla costruzione di quadri equi, inclusivi e sostenibili.

Chi sono i candidati ammissibili?

Le organizzazioni ammissibili devono essere persone giuridiche, private o pubbliche, attive nel settore dell’editoria e del libro e legalmente stabilite da almeno 2 anni nei paesi partecipanti al programma alla data di presentazione della domanda.

Paesi che partecipano a Europa creativa:

– Stati membri ;

– i paesi dello Spazio economico europeo elencati, i paesi associati al programma Europa creativa (paesi associati) o i paesi che stanno negoziando un accordo di associazione e se l’accordo entra in vigore prima della firma della sovvenzione.

Obiettivi

Questa azione sosterrà progetti che tradurranno, pubblicheranno, distribuiranno e promuoveranno opere di narrativa.

Temi e priorità (portata)

– rafforzare la circolazione transnazionale e la diversità delle opere letterarie europee

– incoraggiare la traduzione e la promozione di opere di narrativa scritte in lingue meno diffuse per aumentare la loro circolazione verso mercati più ampi in Europa e oltre

– raggiungere un nuovo pubblico

– rafforzare la competitività del settore del libro incoraggiando la cooperazione all’interno della catena del valore del libro

Attività che possono essere finanziate (ambito)

Traduzione, promozione e distribuzione di opere letterarie di narrativa così come attività per aiutare le vendite dei diritti di traduzione in Europa e oltre.

Le attività proposte devono essere raggruppate, nel modulo di domanda parte B, in pacchetti di lavoro coerenti (cioè la principale suddivisione del progetto). Ogni pacchetto di lavoro deve avere un elenco corrispondente di attività, risultati, pietre miliari e rischi critici (vedi sezione

 

Impatto previsto

L’azione sosterrà circa 40 progetti, attuati da un’unica entità (mono-beneficiario) o da un gruppo di organizzazioni (multi-beneficiario).

Ogni progetto deve basarsi su una solida strategia editoriale e promozionale che copra un pacchetto di almeno 5 opere di narrativa ammissibili tradotte da e verso le lingue ammissibili e deve comprendere i seguenti elementi

– il pacchetto proposto contribuisce alla diversità della letteratura nel paese (o nei paesi) di destinazione includendo opere di narrativa di paesi sottorappresentati, e in particolare opere scritte in lingue meno diffuse

– la strategia di distribuzione assicura un accesso ampio e facile alle opere per il grande pubblico

– la strategia di promozione contribuisce all’allargamento e al rinnovamento del pubblico

– il progetto incoraggia la collaborazione tra autori, traduttori, editori, distributori, librai, biblioteche, festival, eventi letterari, ecc.

– il progetto contribuisce alla valorizzazione dei traduttori e rispetta il principio della giusta remunerazione

– il progetto affronta le questioni trasversali (vedi Background per i dettagli).

Inoltre, si presterà attenzione ai progetti che affrontano le priorità emergenti come menzionato nella parte Background. In particolare, un’attenzione speciale sarà prestata ai progetti che faranno riferimento all’Anno europeo della gioventù 2022: vale a dire progetti che includono e coinvolgono attivamente i giovani, dalla creazione alla lettura, promozione e distribuzione, come utenti finali e/o attori.


SEPS – Segretariato europeo per le pubblicazioni scientifiche

Il SEPS – Segretariato Europeo per le Pubblicazioni Scientifiche è un’associazione senza fini di lucro, con status consultivo presso il Consiglio d’Europa, che collabora con università, case editrici e autori sostenendo economicamente la traduzione di opere di alto valore culturale.

A tal fine il SEPS concede contributi per la traduzione di opere di saggistica di elevato valore culturale di carattere sia scientifico che umanistico.

APPROFONDISCI