Il sito è in lavorazione. Ci scusiamo di eventuali inconvenienti.

Il libro italiano nel mondo

LibriNon-fiction

Quando Mussolini non era il duce

Quando Mussolini non era il duce

Diritti esteri venduti:
francese (Éditions Certamen)

Ebook:
Disponibile

Emilio Gentile, che del fascismo è lo storico più acuto, ci fornisce l’immagine, densa di contraddizioni e ambiguità, della prima fase del futuro dittatore. – Marcello Flores,

Una ricostruzione controcorrente da uno dei più importanti storici italiani. La storia di un Mussolini per molti aspetti sconosciuto: non rivoluzionario, non anticapitalista, e neppure «duce»: un politico isolato, che si autodefinisce «avventuriero di tutte le strade». E che tre anni dopo, con spregiudicatezza, è pronto a rinnegarsi pur di conquistare il potere.
«La storia, opera dell’uomo, talvolta compie salti catastrofici improvvisi e imprevedibili.»
A marzo del 1912, il ventinovenne Benito Mussolini è solo un marxista di provincia. Appena quattro mesi dopo irrompe sulla scena nazionale, a capo della corrente rivoluzionaria che conquista la guida del partito socialista. Nei mesi successivi, come direttore dell’«Avanti!», è idolatrato dalle masse. Ma nell’autunno del 1914 sostiene l’intervento nella Grande Guerra: allora, in pochi giorni, perde ogni sostegno e viene bollato col marchio del traditore. Quando fonda i Fasci di combattimento, nel marzo del 1919, raduna poche centinaia di affiliati: quel fascismo è un movimento rumoroso ma marginale. Nelle elezioni politiche di novembre, infatti, Mussolini prende meno di cinquemila voti, e ha la tentazione di abbandonare la politica.

Genere: Saggistica

Casa editrice:

Garzanti

Anno di pubblicazione: 2020

Luogo di pubblicazione: Italia

Numero di pagine: 396

Prezzo: 20 euro

ISBN: 9788811607731

Diritti stranieri: claire.sabatiegarat@italianliterary.com

Scarica Rassegna stampa

Quando Mussolini non era il duce

Emilio Gentile

Emilio Gentile (1946) è uno storico italiano specializzato nell’ideologia e nella cultura del fascismo e un professore all’Università Sapienza di Roma. È considerato fra i massimi storici italiani del fascismo.Tra le sue ultime pubblicazioni: E fu subito regime. Il fascismo e la marcia su Roma (2012) e Due colpi di pistola, dieci milioni di morti, la fine di un mondo. Storia illustrata della grande guerra (2014).

Altri titoli tradotti dello stesso autore:
Le origini dell'ideologia fascista (1918-1925) (Laterza, 1975): Polonia (Wydawnictwo Uniwersytetu Warszawskiego), Stati Uniti (Enigma Books) // Il culto del littorio. La sacralizzazione della politica nell’Italia fascista (1993): Inglese (Harvard University Press); Francese (Éditions Perrin), Spagna (Siglo XXI Editores) // La via italiana al totalitarismo. Il partito e lo Stato nel regime fascista (Carocci, 1995): Francia (Éditions Du Rocher) // La Grande Italia. Ascesa e declino del mito della nazione nel ventesimo secolo (Mondadori, 1997): Stati Uniti (University of Wisconsin Press) // Le religioni della politica. Fra democrazie e totalitarismi (Laterza 2001): Inglese (Princeton University Press), Gran Bretagna (Routledge), Spagna (Siglo XXI Editores) // La Grande Italia. Ascesa e declino del mito della nazione nel ventesimo secolo (Mondadori, 1997): Inglese (University of Wisconsin Press) // Fascismo. Storia e interpretazione (Laterza, 2002): Francia (Éditions du Seuil), Spagna (Alianza Editorial) // Renzo De Felice. Lo storico e il personaggio (Laterza, 2003): Francia (Éditions Du Rocher) // La democrazia di Dio. La religione americana nell'era dell'impero e del terrore (Laterza, 2006): Inglese (Greenwood Publishing Group) // L'apocalisse della modernità. La grande guerra per l'uomo nuovo (Mondadori, 2008): Francia (Flammarion) // Contro Cesare. Cristianesimo e totalitarismo nell'epoca dei fascismi (Feltrinelli, 2010): Francia (Éditions Aubier-Montaigne) // E fu subito regime. Il fascismo e la marcia su Roma (Laterza, 2012): Francia (Gallimard) // In democrazia il popolo è sempre sovrano
Share: