Il sito è in lavorazione. Ci scusiamo di eventuali inconvenienti.

Il libro italiano nel mondo

ChildrenLibri

Una lunghissima notte

Una lunghissima notte

Un romanzo ricco di suspance in cui il buio e la notte fanno da scenario a una storia avvincente.

Nilla ha 12 anni e tornando da scuola trova la villetta a schiera in cui vive vuota. Il padre è lontano per lavoro, sua sorella è in Nuova Zelanda per un anno di studio e sua madre non c’è. Anche Gullo, il cane, non si vede. Quando il buio arriva, sua madre non compare e al cellulare non risponde. Con una scusa prova a interrogare la vicina che la rassicura. Non appena rientra in cucina, salta la luce. Il contatore è in cantina e in Nilla cresce sempre di più la paura e il timore per sua madre. Le case intorno sono vuote e buie, i vicini sono usciti. La linea fissa del telefono è fuori uso. Si barrica allora in una stanza, quando sente abbaiare un cane. Gullo è tornato e sembra inseguire qualcuno a ridosso del capanno degli attrezzi. La scoperta del cadavere di una donna la spinge ad andare a piedi alla caserma dei carabinieri. L’unico posto ora dove andare è la casa della nonna, ma Nilla non smetterà di indagare finché il colpevole verrà trovato e la mamma tornerà a casa, dopo una lunghissima notte.

  • Nilla è sola, in una casa vuota e buia. È l’inizio di una notte lunghissima.Una notte che non si passa mica tutti i giorni.
  • Una scrittura essenziale e asciuttache ben si presta al ritmo di un noir intenso.
  • Da un’autrice pluripremiata, vincitrice di un Andersen, un thriller per ragazzi ad alto tasso di adrenalina.

Genere: Ragazzi

Casa editrice:

Pelledoca Editore

Anno di pubblicazione: 2019

Luogo di pubblicazione: Milano

Numero di pagine: 160

Prezzo: 15 €

ISBN: 978-88-3279-014-6

Diritti stranieri: Sarah Daumerie sarahdaumerieforeignrights@gmail.com


Una lunghissima notte

Annalisa Strada

Nata nel 1969, scrive libri per bambini e ragazzi. È anche docente di lettere nella secondaria di primo grado. Ha vinto numerosi premi tra cui: “Premio Gigante delle Langhe” con Il laboratorio di Mastino Machiavelli – Fino all’ultima mosca; “Premio Arpino” con 1861: un’avventura italiana; “Premio Andersen” con Una sottile linea rosa; Premio Selezione Bancarellino” e Premio Cento” con Io, Emanuela.

Share: